Nn è semplice diventare  venditore virtuale. Le basi delle vendite – coinvolgere i clienti, comprendere le esigenze, fornire soluzioni e costruire relazioni – sono le stesse sia che si venda faccia a faccia che virtualmente. 

Tuttavia, i professionisti delle vendite dovrebbero essere consapevoli di alcune differenze chiave. Ecco alcuni tratti che i professionisti delle vendite possono utilizzare per ottenere il massimo anche dalla vendita virtuale.

Diventa creativo

Molti professionisti delle vendite hanno tratto vantaggio dalla creazione di comodi palchi virtuali. Gli effetti personali – le nostre case, libri, immagini e persino animali domestici – ci aiutano a condividere con i clienti, poiché li invita a condividere con noi. Diventando creativi, come la sperimentazione con gli angoli di ripresa e l’impostazione di un background efficace, il venditore virtuale può coinvolgere i clienti in modo più personale di quanto non facesse nelle sale conferenze obsolete.

Sii puntuale

La puntualità è molto importante in un mondo virtuale. Poiché le riunioni remote tendono a includere partecipanti che accedono dai propri computer, è buona norma avviare le riunioni con alcuni minuti di anticipo. L’interazione casuale prima di un inizio formale costruisce un rapporto e spesso fornisce informazioni sulle relazioni. Inoltre, i promemoria periodici sono essenziali per evitare gli inevitabili no-show che sono un sottoprodotto del virtuale.

Avere un piano

Poiché il tempo è importante, il venditore virtuale deve essere preparato. Imposta e condividi un’agenda prima della riunione. Questo non solo aiuta il professionista delle vendite a rispettare un programma; aiuta anche a stabilire un ritmo confortevole. Inoltre, orienta i clienti e fa loro sapere dove si trovano nel processo. Poiché ciò migliora il coinvolgimento, aiuta anche i professionisti delle vendite a procedere con sicurezza e coprire tutte le loro basi.

Affascina i clienti

Virtual lo rende facile da controllare. Per mantenere l’attenzione, rendi coinvolgenti le tue interazioni virtuali. 

Una parte importante di questo è mantenere il contatto visivo. Ogni volta che puoi, guarda direttamente nella fotocamera. 

Scansiona i partecipanti e contatta quelli che sembrano chiusi facendo una domanda, oppure pronuncia il loro nome e ammetti che stai solo facendo il check-in.


VUOI GESTIRE AL MEGLIO LE TUE TRATTATIVE?

Con il nostro e-book GRATUITO imparerai a:
- usare le domande per gestire la trattativa
- guidare il cliente alla chiusura del contratto
- superare le obiezioni più comuni

Pratica la consapevolezza

In virtuale, i professionisti delle vendite devono essere consapevoli e impedire ai clienti di distrarsi. Nel ritmo della presentazione, fai una pausa e fai spesso il check-in. Assicurati che tutti possano sentirti e che non ci siano problemi tecnici. 

Sebbene educato, spinge anche i partecipanti a parlare o fare un cenno virtuale o un pollice in alto e coinvolge i partecipanti che hanno il loro video spento. Inoltre, prendi nota delle loro parole e frasi, in modo da poter parlare la lingua unica del tuo cliente.   

Ascolta attivamente

Gli ambienti virtuali possono rendere difficile la lettura del linguaggio del corpo. Spesso ci limitiamo ai primi piani dei volti. 

Pertanto, il venditore virtuale dovrebbe mettere a punto le  capacità di ascolto attivo per cogliere le sottigliezze del discorso con i clienti: iniziano ma non finiscono le frasi? Si correggono da soli o sembrano insicuri? Questi indizi aiutano il venditore a identificare i problemi che necessitano di approcci specifici.

Adattati e fai di più

Mentre i venditori possono spesso presentarsi solo per incontri faccia a faccia, il venditore virtuale ha molte cose da mettere a punto. Dalla condivisione dello schermo alla lavagna, alle sale di lettura e al coinvolgimento, c’è molto da fare. Oltre al multitasking, i migliori venditori virtuali devono adattarsi rapidamente a problemi o anomalie che si presentano e tornare con successo alla loro presentazione. Anche se può sembrare molto, ci vuole solo pratica.

Conosci la tua tecnologia

Sebbene la vendita virtuale non richieda la magia della tecnologia, un po’ di tecnologia fa molto. 

Come sa chiunque abbia effettuato una chiamata virtuale, si verificheranno dei problemi, come un ronzio persistente nell’audio o un problema di sincronizzazione nel video. 

Queste piccole cose possono interrompere il ritmo della tua riunione ed è utile avere a portata di mano soluzioni rapide per mantenere le cose in movimento.

Regola e fletti

Più di ogni altra cosa, la vendita virtuale richiede che i professionisti delle vendite si adattino e siano flessibili. 

Che si tratti di programmare riunioni virtuali con quattro decisori in tre fusi orari, perdere l’audio durante una domanda importante o un gatto persistentemente giocoso appollaiato sulla tua spalla, i migliori professionisti delle vendite devono riunire tutto. 

Poiché il virtuale assume maggiore importanza e le organizzazioni combinano il virtuale con gli impegni faccia a faccia, i professionisti delle vendite flessibili potranno soddisfare al meglio le mutevoli esigenze dei loro clienti.

Mentre alcuni professionisti delle vendite hanno sottolineato il passaggio alla vendita virtuale, molti non si sono resi conto delle possibilità. 

Come per tutti i cambiamenti, ci vorrà del tempo, ma presto la maggior parte si renderà conto che l’ambiente virtuale ha aperto nuovi ed entusiasmanti modi per connettersi con i clienti e vendere. Buona vendita virtuale! 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

logo_white_mini

MBKM di Maurizio Baiguini ® 

Privacy Policy

info@mbkm.net
+39 366 373 7483

NEWSLETTER

Ricevi gratuitamente consigli e pillole per migliorare la tua efficenza commerciale.

Copyright © 2019. All Rights Reserved. Proudly powered by Crowd Plus SRL.

GRAZIE PER ESSERTI ISCRITTO AL NOSTRO FREE WEBINAR

TRA POCO TI ARRIVERà UNA MAIL CON LE CREDENZIALI PER L'ACCESSO.

CI VEDIAMO TRA...

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

INTANTO PUOI CURIOSARE SE QUALCHE ARTICOLO DEL NOSTRO BLOG PUO' ESSERTI UTILE