image-text

Ricominciamo dopo la pausa estiva incontrando un nostro amico “coach”;  uno dei docenti più attivi e preparati che ci sia mai capitato di incontrare nelle aule (e come avrete capito quando parliamo di coach non stiamo parlando  di pallacanestro…): Massimo Ragazzoni

Ciao Massimo. Come fanno sempre i nostri amici su queste pagine presentati a modo tuo

Sono  Massimo Ragazzoni, 49 anni romano anche se attualmente vivo ad Arcore, che come Milano  resta il fulcro della mia attività professionale. Ho conseguito il Diploma di Coach Professionista con la società “NLP Italy Coaching School”,  che mi ha consentito di dedicarmi, con passione e competenza,  sia al   mondo degli studenti universitari che quello delle reti vendita.

Ottimo. Una formazione teorica quindi che riesci a trasferire al meglio nelle tue aule

Io preferisco dire che la mia preparazione teorica arriva, oltre che dagli studi, dagli anni passati  a fare pratica.  Sono stato infatti per oltre 15 anni nel mondo della vendita, come  promotore finanziario prima e come  private banker successivamente, coniugando così la pratica del campo alla teoria che mano a mano imparavo nelle scuole di formazione formatori.  In questo modo ho raggiunto  importanti risultati in termini di crescita professionale e personale che naturalmente non potevano non avere un riscontro anche sotto il profilo della crescita delle competenze. Diciamo che sono riuscito a coniugare il “sapere” con il “saper fare” .

Molto interessante. Quindi teoria e pratica che si fondono insieme per un mix perfetto, che riesci a trasmettere ai tuoi partecipanti d’aula. E tutto questo, come hai deciso di condividerlo?

Oltre alle quotidiane attività d’aula nel maggio 2013 ho scritto il mio primo libro dal titolo “Comunicazione Efficace: Come modellare il tuo Linguaggio e padroneggiare la tua Comunicazione per migliorare i rapporti tra te e gli altri”,  pubblicato in formato e-book dalla “Bruno Editore”.

In questi giorni sto completando altre due pubblicazioni, sempre per lo stesso editore che si chiameranno: “Public Speaking, come stupire il tuo pubblico” e “Conoscere la Persuasione, per essere finalmente liberi di scegliere”.

E con un profilo come il tuo, ti diverti ancora ad andare in aula?

Guarda, Il mio motto è: “AMO CIO’ CHE FACCIO PERCHE’ FACCIO CIO’ CHE AMO”.

Credo molto nell’interdipendenza, cioè nell’unica via che consente a tutti gli attori di raggiungere importanti risultati reciproci. Sono in aula, quotidianamente, perché quando i miei ragazzi sviluppano una competenza in qualche modo anche io mi sento  di essere “più bravo” e più io mi sento bravo più li spingerò a crescere nella prossima aula. Interdipendenza, insomma.

E inoltre mi spinge molto la mia curiosità e la passione: studio, ricerca e approfondimento dell’ economia dei mercati finanziari collegata all’approfondimento dei comportamenti, delle relazioni e delle dinamiche comunicative che li regolano..

A questo punto sveliamo l’arcano e annunciamo ufficialmente che sarai a Bergamo, il 26 settembre, come nostra guida e nostro mentore per una giornata dedicata al mondo degli assicuratori

Sì, e sarà un vero piacere. Parleremo dell’arte a volte sottovalutata di guidare le persone verso un comune obiettivo. Parleremo di leadership.

Argomento interessante, ostico e se mi è permesso anche un poco inflazionato al giorno d’oggi…

Tanto si è detto, letto e scritto su questo argomento, ma la capacità di un manager di guidare al meglio il proprio team è una skill irrinunciabile al giorno d’oggi, soprattutto in un campo ipercompetitivo come quello assicurativo dove l’unica leva di acquisto sembra essere la leva prezzo. Ho progettato questo percorso in modo da fare non solo un viaggio conoscitivo attraverso le più blasonate teorie sulla leadership, ma per focalizzare soprattutto gli  aspetti pratici e operativi indispensabili per esercitare la leadership ed essere considerati veri leader e non semplicemente dei “capi”.

Interessante, quindi mi pare di capire che la giornata avrà un taglio prevalentemente pratico?

Difficile definire le percentuali precise del taglio che avrà l’intervento, sarà sicuramente il giusto mix tra teoria (necessaria per sapere) e pratica (indispensabile per saper fare).

Puoi svelarci  qualche piccolo segreto del dietro le quinte? Quali argomenti in particolare saranno trattati?

dunque….da bravo attore protagonista non dovrei, ma faccio volentieri un’eccezione. Ritengo indispensabile, ai fini dell’esercizio di una leadership efficace, conoscerne gli elementi fondanti quali ad esempio le “sue regole”, piuttosto che quali differenze esistono tra un “capo ed un leader”…..ma anche appunto elementi più pratici quali ad esempio la capacità di dare e ricevere feedback, o la critica piuttosto che l’importanza di delegare.

La chicca finale sarà, dopo aver compreso tutti questi aspetti, metterli immediatamente in pratica grazie al risultato finale che ciascun uomo del team vuole raggiungere. Mi riferisco agli strumenti che daremo durante la giornata per definire, programmare e monitorare gli obiettivi di ogni singolo collaboratore e quindi per misurare efficacemente i propri progressi da leader

A questo punto direi che la curiosità la fa da padrona. Tutte le informazioni le trovate sulla nostra pagina/evento oppure scriveteci le vostre domande a info@mbkm.net .

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *