image-text

Negli ultimi tre mesi abbiamo attraversato eventi straordinari come a nessuno (almeno dopo la Seconda Guerra Mondiale) è capitato.

La nostra risposta a questi eventi è stata altrettanto notevole, anche se lungo la strada abbiamo commesso degli errori. 

Può volerci del tempo per imparare ciò che devi sapere per adattare la tua quotidianità. Raramente realizziamo cose perfette, e fare le cose giuste al primo tentativo è una cosa estremamente rara.

Come parte di questa risposta, abbiamo cambiato il luogo e il modo in cui lavoriamo, una misura temporanea progettata per ridurre al minimo il numero di persone che possono subire danni a causa del virus. 

Tuttavia, l’imposizione di queste misure non ci ha imposto di creare un nuovo modo di lavorare. Non abbiamo approvato nuove leggi che richiedono di lavorare da casa o socialmente a distanza per il resto di tutta l’eternità.

Non esiste una ” nuova normalità “. Invece, ci troviamo con un “anormale temporaneo”, che sta svanendo rapidamente e offre un’opportunità.

Che cosa hai intenzione di costruire?

L’11 settembre 2001, i terroristi hanno abbattuto il World Trade Center in Lower Manhattan, distruggendo le Torri Gemelle. Ho visitato il sito qualche mese dopo l’evento, mentre erano ancora in corso i lavori di smantellamento e messa in sicurezza; l’esperienza è stata travolgente, come niente che abbia mai provato prima. Ho immaginato che avrebbero ricostruito le torri come erano, rimettendo le cose esattamente come erano prima;  ma invece  non è quello che è stato fatto. Invece ora c’è un enorme, bellissimo, moderno grattacielo e delle vasche-tributo dove un tempo sorgevano le torri.

Non ricostruiamo il passato. Invece, costruiamo il futuro sopra il passato, cambiando, aggiornando e generalmente migliorando le cose rispetto a prima.

Mentre potrebbe essere vero che alcune persone potrebbero lavorare da casa e potremmo aver finalmente deciso che le videoconferenze sono molto meglio degli appuntamenti dal vivo, queste tendenze non dovrebbero essere ciò che cattura la tua attenzione o il tuo  interesse. 

Invece, sarebbe meglio se guardassi il tuo lavoro, i tuoi sforzi e i tuoi risultati, decidendo che cosa hai intenzione di costruire sull’altro lato di questa di crisi.

Devi fare un po’ di lavoro per te stesso, immaginando cosa creerai con la tua opportunità di ricominciare da capo con una lavagna pulita.

La linea di partenza

Dovrebbe esserci un accordo nazionale o internazionale su quale data chiameremo la fine di questo periodo e l’inizio di un nuovo inizio, un nuovo periodo, in cui non solo ci riprendiamo, ma miglioriamo anche quello che stavamo facendo prima. 

Fare altrimenti significa sprecare una crisi, essere danneggiati dal lato negativo senza catturare il lato positivo. 

Vogliamo usare una data nostra per dare una linea di partenza? Bene immaginiamo che la partenza sia oggi!

Negli ultimi anni, forse non hai sempre fatto il tuo miglior lavoro.  Qualcosa mancava, forse ti accontentavi, forse non avevi voglia di migliorarti e chiedere di più a te stesso.

Ora hai la possibilità di reinventare il tuo lavoro, decidendo cosa farai diversamente. Se vuoi essere più appassionato nel tuo lavoro, l’unica cosa che ti restituirà quell’energia emotiva è decidere  di fare enormi miglioramenti, qualcosa che ti aprirà orizzonti e richiederà la tua immaginazione e la tua intraprendenza.

Non dovresti costruire la tua “nuova normalità” solo sulle precauzioni di sicurezza imposte (che sono obbligatorie, necessarie e da rispettare ma non fanno parte del nostro lavoro). 

Il tuo “normale” dovrebbe essere il nuovo standard più elevato che ti imponi quando si tratta del tuo impegno e dei risultati e dei risultati che produci.

La metà posteriore

Molte aziende e persone hanno cancellato i loro obiettivi. 

Hanno già deciso che non c’è modo di riprendersi quest’anno, abbandonando senza nemmeno provare a recuperare in tutto o in parte quello che hanno perso. 

Fallire è meglio che smettere, e può comunque migliorare i tuoi risultati. 

Annullare il 2020 come se non fosse mai esistito è un pensiero comune in questa “nuova normalità”, l’idea che le cose non miglioreranno, anche di fronte alle prove contrarie, prove che si accumulano ogni giorno. 

Rifiuta questa idea e i tristi pessimisti che la sposano.

Tu, la tua azienda, il tuo lavoro, il settore dove operi potete essere stati brutalmente colpiti da questi eventi, ma non devi rimanere giù. 

Hai “mezzo anno” davanti a te. Questi sei mesi esisteranno qualunque cosa tu ne faccia.

La prima metà di quest’anno non è stata “come al solito”. 

Trattare la seconda metà del 2020 come un anno normale è un errore. 

Quando sei indietro in una gara, devi accelerare i tuoi sforzi per recuperare il ritardo. 

Inizia con un foglio di carta bianco e scrivi i tuoi obiettivi, assicurandoti che siano abbastanza grandi da non poter essere raggiunti senza cambiare ciò che fai di giorno in giorno. 

Qualsiasi obiettivo che non ti richiede di trasformarti e di trasformare  il tuo lavoro non è un obiettivo. È una volontà accettare qualsiasi risultato, qualcosa che dovresti evitare a tutti i costi.

Sei pazzo a credere di poter recuperare ciò che hai perso nel secondo trimestre nei prossimi due trimestri, ma nessun danno ti può venire dal tentativo di fare qualcosa e qualsiasi percentuale rispetto a zero è un miglioramento.

Pensieri di separazione

Occasionalmente, le circostanze ti offrono la possibilità di ricominciare.

Questo è un regalo che spesso arriva in una confezione orribile e rivoltante.

Può essere difficile riconoscere questi doni, poiché accettarli richiede di apportare modifiche, intraprendere nuove azioni e consentire alle avversità di farti crescere e diventare più forte.

Cinque regole che per me sono state basilari per ricominciare:

  • Rifiuta la “nuova normalità” e aumenta i tuoi standard.
  • Reimmagina il tuo futuro.
  • Decidi di fare il lavoro con una rinnovata passione.
  • Ricomincia più forte e più concentrato.
  • Recupera te stesso e il tuo business e aiuta gli altri a recuperare.

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo_white_mini

MBKM di Maurizio Baiguini ® 

Privacy Policy

info@mbkm.net
+39 366 373 7483

NEWSLETTER

Ricevi gratuitamente consigli e pillole per migliorare la tua efficenza commerciale.

Copyright © 2019. All Rights Reserved. Proudly powered by Crowd Plus SRL.